Domenica 31 gennaio 2016,

Dopo un’affascinante visita alla distilleria di St. Nicholas Abbey di cui parleremo più avanti oggi siamo invitati nella straordinaria Clifton Hall Great House a St. John per un seminario insieme a Richard Seale patron della Fousquare Distillery che visiteremo domani.

 

Siamo ospitati dai padroni di casa Massimo e Karen Franchi, lui di origini italiane da Castelnuovo Garfagnana, che dal 2009 possiedono questa deliziosa tenuta affittandone una parte per eventi esclusivi. L’occasione è quella di incontrare Richard Seale che tiene un seminario con degustazione di due suoi prodotti: Real McCoy 12 anni e Foursquare 2006 con 3 anni invecchiamento in botti da bourbon e 7 successivi in botti ex cognac imbottigliato alla gradazione di 62 abv, semplicemente sublime!.

 

 

Come sempre Richard parla del modo di fare rum senza peli sulla lingua, fiero del suo operato e delle ferree regole morali che delineano il percorso qualitativo dei suoi prodotti. Ribadisce dei punti fermi come quello dell’utilizzo della distillazione discontinua, in pot still, rivendicando con patriottico senso di apparteneza le origini antiche del rum a Barbados.

Nella sala da thè della maison dove siamo tutti raccolti bevendo due diverse versioni di rum punch, una data dal suo Doorly’s XO e l’altra creata dal padrone di casa con il Clifton Hall 12 years old rum (creato dalla Foursquare per Massimo Franchi), Richard porta esempi attraverso le sue slide proiettate di come sia radicalmente diversa la creazione di “rum” distillato in colonna a 92 abv e oltre come nel caso di Capitan Morgan.

Si sofferma sul concetto fondamentale diell’invecchiamento ai Caraibi riportando in un grafico il rapporto della curva dell’evaporazione per mettere in risalto come un anno qui valga tre anni di invecchiamento nel Regno Unito.

Il pomeriggio scorre velocemente punch dopo punch, ed è solo un antipasto a quello che sarà la visita in distilleria di domani.

 

A Barbados lungo #leviedelrum

Marco Graziano

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here