Prima edizione, prima giornata, prime impressioni. Il “Rum Love Festiwal” di Wroclaw è partito sicuramente con il piede giusto riscuotendo grande curiosità nella città polacca che è centro nevralgico, storico e culturale della regione della Slesia.

Posso dire con soddisfazione che ha sorpreso anche me, non per il valore degli ospiti – molti dei quali sono cari amici de Le Vie del Rum – quanto per un’organizzazione che ha ampiamente superato la prova dell’esordio. Quasi impercettibili e di poco conto sono state infatti le sbavature in una giornata che ha visto centinaia di persone perdersi con piacere fra gli stand di brand come Ron Abuelo, RumNation & Millionario ed i ragazzi dell’Agricole Tour 2017. La vera sorpresa è arrivata dalle masteclass che hanno visto protagonisti amici come Leonardo Pinto e Christian Seale perfettamente a suo agio in un palcoscenico internazionale. Sempre seguiti con grande competenza da Cristóbal Srokowski che a sua volta ha intrattenuto molti appassionati con un preciso intervento sulla storia e il metodo di produzione del rum.

I momenti di approndimento su origine e metodi di produzione hanno avuto un ottimo riscontro con un pubblico attento, competente o desideroso di addentrarsi in questo mondo che ha molto da raccontare. Anche qui, in una terra con tradizioni ed abitudini sicuramente diverse rispetto a quelle caraibiche ma nella quale gli organizzatori Natalia e Patrik hanno saputo creare un’atmosfera piena di fascino complice anche il clima di queste parti e l’affascinante area esterna del centro congressi Pergola che si affaccia su una delle fontane più grandi e belle della città ribattezzata la Venezia del nord con i suoi oltre cento ponti sopra i due fiumi che la attraversano. Domani toccherà a me con la masterclass “Caribbean ways, a story about rhum”. A risentirci.

Dalla Polonia lungo #leviedelrum

Marco Graziano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here