Metti otto amici in Guadalupa, il mare, le cascate, la foresta tropicale, Marie Galante e la canna da zucchero. Si sopratutto canna da zucchero e distillerie, quasi ogni giorno una visita per una settimana assieme che vola via più velocemente delle giornate dove la luce solare a dispetto dell’Italia alle 8 di sera è già profondamente notte e la vita sull’isola è quasi in letargo. Non siamo nel momento di alta stagione turistica, le spiagge sono splendidamente quasi deserte, come sempre del resto, ma il traffico stradale invece in determinati orari non perdona. Siamo nel pieno della raccolta della canna da zucchero, i camion scorrazzano per l’isola verso le distillerie carichi di quintali di canna appena raccolta che nel minor tempo possibile deve giungere a lavorazione per evitare ossidazione e proliferazione batterica, ed è per questo che un tratto di strada percorribile di solito in mezzora può diventare un viaggio di oltre due ore…
Aspettando il prossimo viaggio sull’isola a forma di farfalla nel 2019, un saluto ed un ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile l’avventura dell’aprile scorso.
In particolar modo a Stefano, Irene, Gianni, Giovanni, Meg, Anna e Claudio grazie per la fiducia e alla prossima isola caraibica assieme a leviedelrum alla scoperta di distillerie, cibo locale e bellezze d’oltreoceano!!

Marco Graziano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.