20 aprile 2015, Key West

Lasciata Miami con una macchina a noleggio attraversiamo l’oceano percorrendo le Keys nel sud più estremo della Florida sino a giungere nella contea di Monroe a Key West.

Il viaggio di circa tre ore insieme a Bahama Bob Leonard, rumrunner nell’animo come noi e bartender al Rum Bar Speakeasy Inn in Duval St., è un volo attraverso mangrovie rosse e ponti sull’oceano atlantico.

Appena arrivati a Key West ci accorgiamo subito che l’atmosfera e il paesaggio non ha niente a che vedere con quello di Miami, l’influsso caraibico e sopratutto cubano si respira ad ogni angolo. Il nostro alloggio per i prossimi tre giorni è il Marriott Courtyard, delizioso resort con ogni comfort a disposizione.

Dopo la mattinata passata a passeggio nella parte vecchia della cittadina delle Keys, ed un rigenerante pranzo in spiaggia a base di pesce appena pescato, nel pomeriggio ci dirigiamo in Simonton Street dove si trova la Legal Rum Distillery.

Sin da subito ci rendiamo conto che è una vera e propria microdistilleria con una produzione di 450

bottiglie a settimana di rum bianco a 40%vol., fondata su una vecchia fabbrica di imbottigliamento della Coca Cola.

Il proprietario Paul Menta detto “Chef Distilled”,acquista melassa e zucchero di canna dalla Florida per creare il suo “vino” fermentato a 6%vol., ottenuto usando propri lieviti con una fermentazione che può durare dai 3 ai 4 giorni.

Gli alambicchi sono due Vendome alimentati a vapore dove il primo pot produce un alcol intorno ai 60%vol e con il secondo pot dotato di sei piatti permette di ottenere un rum bianco tra i 70 e i 75 gradi volumetrici.

L’invecchiamento per il loro “Raw and Unfiltered Rum” avviene con l’utilizzo di piccole botti di legno americano fortemente tostate, anche perchè al momento il loro unico aged non è ottenuto da blend ma direttamete da ogni singola botte con un invecchiamento massimo di 5 o 6 mesi.

L’assaggio sia del bianco che del “Raw” è molto interessante, un prodotto pulito e schietto, una buona distillazione e un utilizzo delle piccole botti adeguato. Senza neanche pensarci io e Leonardo dopo averlo assaggiato mettiamo una bottiglia in valigia!.

Ora è il momento di tornare in albergo, un bel tuffo in piscina e poi a cena, rigorosamente a base di pesce, con il nostro amico Bob. Domani visiteremo un altra distilleria nella mattinata e poi pomeriggio in barca.

A presto lungo #leviedelrum

Marco Graziano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.